Viaggio di Pasqua in Senegal

Dal 3 al 10 Aprile 2023 - 8 giorni /7 notti

   Data partenza

  • Dal 3 al 10 Aprile 2023

1° giorno Lunedì 3 Aprile
Foligno – Terni – Roma – Dakar – Lago Rosa

Incontro partecipanti e partenza per Roma Fiumicino; disbrigo delle formalità doganali e imbarco sul volo Royal Air Maroc per Dakar, via Casablanca, con il seguente operativo voli:

03 Aprile 2023 AT941 Roma FCO Casablanca CMN 17:45 – 20:25

03 Aprile 2023 AT501 Casablanca DakarDSS 22:40 – 01:00 +1

Arrivo all’aeroporto di Dakar alle ore 01:00. All’arrivo, disbrigo delle formalità doganali e ritiro bagaglio, incontro con l’assistente locale, che provvederà al trasferimento all’Hotel.

Pernottamento: LAGO ROSA, hotel Chez Salim.

 

2° giorno Martedì 4 Aprile
Lago Rosa – Kayar – Lago Rosa – Saint Louis

Prima colazione in hotel e partenza per la visita del Lago Rosa.

Lago Rosa, noto anche come Lac Retba, è un lago salato poco profondo e circondato da dune. Le sue acque sono dieci volte più salate di quelle dell’oceano ed è proprio a causa dell’alta concentrazione salina che, in alcuni giorni, le acque del lago sembrano tingersi di rosa! Ogni giorno più di 600 lavoratori raccolgono il sale con piroghe e metodi tradizionali. Pranzo in corso di escursione.

Partenza in direzione di Saint Louis sulla strada costiera (ca. 208 km. 4h), attraversando Kayar. Lungo la costa scopriremo il più grande villaggio di pescatori del Senegal. Più di 4500 piroghe arrivano a riva con il pescato del giorno. Lasciamo i nostri veicoli per spostarci con un mezzo di trasporto meno invadente e decisamente divertente. Saliremo sul carretto trainato dall’asino per andare a incontrare i pescatori che vendono le merci al mercato locale gestito da donne. Incontreremo anche gli artigiani locali che dipingono le grandi piroghe con colori molto vivaci e brillanti.

Proseguimento e sistemazione in hotel.

Pernottamento: SAINT LOUIS, hotel Diamarek.

 

3° giorno Mercoledì 5 Aprile
Saint Louis – Parc Djioudj – Saint Louis

Partenza mattutina per dirigerci verso nord e scoprire un isolato ecosistema umido: il Parco di Djoudj “oasi naturale” composto da centinaia di chilometri parzialmente inondati e abitato da oltre un milione di uccelli sia stanziali che migratori che qui nidificano. Questo “paradiso umido” ai confini del deserto ha una grande concentrazione di pellicani. Il Santuario Nazionale degli uccelli di Djoudj ospita circa 400 specie di uccelli, i più numerosi oltre ai pellicani sono i fenicotteri. Il parco è stato inserito tra i Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Pranzo in corso d’escursione.

Saint Louis, una cittadina che per la sua storia, le sue atmosfere coloniali e per la sua vivacità merita un capitolo a parte. Fu la capitale dell’Africa Occidentale Francese e divenne lo scalo principale dell’Aeropostale; in questa cittadina era di casa Saint Exupéry pioniere dell’aviazione e grande scrittore (Il Piccolo Principe). Il modo migliore per scoprire la città, le sue viuzze coloniali, i quartieri dei pescatori è in calesse, mezzo di trasporto in voga presso la popolazione. È proprio quello che faremo per apprezzare l’atmosfera unica di questa affascinante cittadina.

Pernottamento: SAINT LOUIS, hotel Diamarek.

 

4° giorno Giovedì 6 Aprile
Saint Louis – Touba – Dakar

Escursione opzionale consigliata alla Riserva di Bandia, per un safari fotografico alla ricerca di giraffe, rinoceronti e bufali e per ammirare l’enorme baobab sacro; costo euro 140, su base 10 partecipanti e di euro 110, su base di 20 partecipanti.

Pernottamento: DAKAR, hotel Le Lodge des Almadies.

 

5° giorno Venerdì 7 Aprile
Dakar – Gorée – Somone

Prima colazione in hotel. Dakar, vivace e grande metropoli africana è il centro intellettuale, culturale ed artistico già dai tempi dell’indipendenza. Visiteremo la zona del “Plateau”, il Palazzo del Governatore ed alcuni interessanti mercati come Kermel , costruito in puro stile coloniale. Pranzo presso un tipico ristorante locale. Trasferimento al Porto di Dakar e imbarco sul traghetto diretto all’isola di Gorée. Visita dell’isola. L’isola di Gorée, di fronte a Dakar, fu punto di raccolta degli schiavi destinati alle Americhe. Di quell’epoca buia conserva ancora numerose vestigia. Oggi Gorée ha assunto una nuova dimensione: grazie al suo clima sempre rinfrescato dalla brezza marina, alla ben conservata architettura dell’epoca, ai numerosi e simpatici ristorantini e boutique, Gorée ha saputo trasformarsi in apprezzata meta di escursione. Trasferimento a Somone (ca. 87 km, 1h30) e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Pernottamento: SOMONE, hotel Africa Queen.

 

6° giorno Sabato 8 Aprile
Somone

Mezza pensione in hotel. Giornata a disposizione per relax.

Escursione opzionale consigliata alla Riserva di Bandia, per un safari fotografico alla ricerca di giraffe, rinoceronti e bufali e per ammirare l’enorme baobab sacro; costo euro 140, su base 10 partecipanti e di euro 110, su base di 20 partecipanti.

Pernottamento: SOMONE, hotel Africa Queen.

 

7° giorno Domenica 9 Aprile
Somone – Dakar

Prima colazione in hotel. Mattinata libera per il relax in spiaggia o in piscina. Pranzo libero e camere a disposizione fino alle 18:00. Cena libera e trasferimento all’aeroporto.

 

8° giorno Lunedì 10 aprile
Dakar – Roma

Partenza dall’aeroporto di Dakar con volo Royal Air Maroc via Casablanca, con il seguente operativo voli:

10 Aprile 2023 AT500 Dakar Casablanca 02:30 – 06:35

10 Aprile 2023 AT940 Casablanca Roma 12:40 – 16:45

Arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino e proseguimento per il rientro a Terni/Foligno.

   Note

Gli “indimenticabili” del viaggio:

  • Il traffico, i mercati e l’animata vivacità di Dakar
  • L’antica casa degli schiavi dell’isola di Gorée, testimonianza di un orribile passato
  • Il lago rosa, tappa finale del mitico rally Parigi-Dakar
  • Il parco di Djoudj, paradiso del birdwatching
  • La cittadina coloniale di Saint-Louis, da scoprire con un lento giro in calesse
  • L’imponente moschea di Touba, roccaforte del mouridismo
  • Le magnifiche spiagge della Petite Cote
Gattinoni Costa Point Touring Club Fai